FORMAZIONE

ISTITUTI AGRARI

“Ogni volta che ho la possibilità di visitare un Istituto agrario, alberghiero o nautico mi emoziono perché vedo quello che potrà essere il futuro della nostra Nazione, delle nostre produzioni di eccellenza, delle nostre imprese e anche di quel benessere che con i nostri prodotti di qualità riusciamo a garantire”. Così il ministro dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, in visita questa mattina presso l’Istituto Cerletti di Conegliano (TV), la più antica e prestigiosa Scuola Enologica d’Italia.
“Il vostro Istituto – ha detto il ministro – ha un ruolo importante nella sensibilizzazione sull’eccellenza del vino italiano, che serve anche a prevenire quei fenomeni di devianza come l’alcolismo, non solo con i divieti ma anche attraverso la promozione di una corretta e bilanciata alimentazione”.

“Visitando queste scuole durante quest’anno – ha affermato Lollobrigida – mi ha molto colpito il fatto che alcune classi fossero in container e che non avessero i soldi per partecipare ad eventi straordinari come ad esempio il Vinitaly. Per questo motivo abbiamo attivato immediatamente un protocollo d’intesa con la Rete degli istituti per far sì che fossero gli studenti specializzati ad accompagnare il nostro dicastero in appuntamenti come il Vinitaly. In questo modo, a Verona, invece di 30 ragazzi ne sono arrivati in 400 per avere una importante occasione di formazione. Stessa cosa abbiamo fatto a Job Orienta, dove gli studenti hanno gestito lo stand del Masaf”.

“Coinvolgeremo gli istituti agrari anche nel G7- ha aggiunto poi il ministro – , per assistere direttamente alle attività del ministero in quella che è una tra le più importanti riunioni del pianeta e dove si discute sostenibilità ambientale, economica e sociale. Su queste tematiche ritengo sia importante coinvolgere gli istituti”.

“Dico sempre, e lo ribadisco anche qui, che gli istituti agrari non sono scuole di serie B ma sono scuole di eccellenza, perché preparano ragazzi che avranno enormi sbocchi occupazionali. Il Governo è dal primo giorno impegnato a fornire loro tutti gli strumenti utili per accompagnarli in questo percorso”, ha concluso Lollobrigida.

ACCORDO-QUADRO PER LA PROFESSIONE ABILITANTE DI AGROTECNICO
Il Ministero dell’Università ha siglato l’Accordo-quadro per la professione abilitato di agrotecnico laureato.
Tirocinio abilitante e conoscenze di produzioni animali………
Leggere al link https://www.anmvioggi.it/rubriche/universita/74988-accordo-quadro-per-la-professione-di-agrotecnico.html
Sperando che qualcuno oltre ad As.Per.A., che non condivide l’assunto degli agrotecnici, si opponga alla interpretazione in quanto si ritiene che ognuno possa iscriversi ad un albo professionale in funzione della scelta di partenza universitaria, come disposto dal Decreto laddove all’art.4, punto 2 recita “correlate ai singoli corsi di studio, di agrotecnico laureato e/o di perito agrario laureato e/o di perito industriale laureato iscritto nella “sezione tecnologie alimentari” comunichiamo che ai prossimi esami abilitanti all’esercizio delle professioni dei tecnici diplomati risultato iscritti :
Geometri                      3.436
Periti Industriali 1.326
Agrotecnici                   1.214
Periti Agrari                     490

ISTITUTI AGRARI
Il 13.09.2023
 il Ministro dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, ha fatto visita all’Istituto Agrario Garibaldi di Roma, tra i più antichi d’Italia, per inaugurare ufficialmente il nuovo anno scolastico.

“Quello di oggi è solo un augurio per questo nuovo inizio – ha detto Lollobrigida nel suo intervento – un impegno e una garanzia per lavorare con il mondo degli istituti agrari in un percorso di sviluppo virtuoso, lavorando in collaborazione con gli alberghieri e i nautici, che sono parte integrante del mondo della produzione”.

Il Ministro ha annunciato il suo impegno a coinvolgere direttamente gli studenti nelle iniziative del Masaf, incoraggiandoli a partecipare a eventi come Vinitaly e a scoprire l’industria agroalimentare italiana in prima persona. Inoltre, ha condiviso il progetto di promuovere scambi culturali con i Paesi in via di sviluppo per contribuire alla loro crescita tecnologica e trasferire loro l’importanza della qualità nella produzione alimentare.

“Rifiuto – ha aggiunto Lollobrigida – l’idea di un mondo in cui i ricchi possano mangiar bene e i poveri vengano condannati a consumare alimenti di bassa qualità addirittura confezionati in laboratori al posto dei campi o delle stalle. Dobbiamo dare a tutti la possibilità di avere buon cibo.”

L’Istituto Agrario Garibaldi, che festeggia con orgoglio i suoi 151 anni di eccellenza nell’educazione agricola, ha svolto un ruolo fondamentale nella formazione di generazioni di giovani agricoltori e professionisti del settore.

“Speriamo – ha concluso il Ministro – che nei prossimi mesi avremo tante occasioni di coinvolgimento, incontri, scambi culturali e approfondimento. Vogliamo promuovere la qualità e la sostenibilità nell’agricoltura italiana e offrire opportunità di apprendimento e crescita agli studenti.”

Lollobrigida ha infine espresso gratitudine al dirigente scolastico Andrea Pontarelli e al Presidente del Consiglio regionale del Lazio Antonello Aurigemma per il contributo e il sostegno offerti e ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra il Ministero e le istituzioni educative come l’Istituto Agrario Garibaldi.

CONTRIBUTI ECONOMICI
Ricordiamo che il Decreto del MASAF 11 luglio 2023 recante “ Determinazione dei criteri e delle modalità per la concessione di contributi concernenti iniziative volte a sviluppare azioni di valorizzazione, incentivare lo scambio di conoscenze ed azioni di informazione, sostenere la formazione professionale e l’acquisizione di competenze, nonché i progetti di ricerca e sviluppo e la salvaguardia dei prodotti agricoli ed alimentari contraddistinti da denominazioni di origine protette e indicazioni geografiche protette.” definisce, ai sensi delle vigenti norme di legge nel rispetto della normativa dell’Unione in materia di aiuti di Stato e le modalità per la concessione di contributi finalizzati a:
  a) sviluppare azioni di valorizzazione volte ad accrescere e migliorare la divulgazione delle informazioni relative all’origine, alla reputazione, alla qualità e/o alle altre caratteristiche dei prodotti designati da DOP o IGP;
  b) incentivare lo scambio di conoscenze, in particolare mediante azioni di formazione professionale, condivisione delle migliori pratiche e acquisizione di competenze, nonché le  azioni  di informazione, con riferimento ai prodotti designati da DOP o IGP;
  c) sostenere progetti di ricerca e sviluppo, anche sotto il profilo della sostenibilità ambientale, sociale ed economica, aventi ad oggetto la produzione, la commercializzazione e/o la salvaguardia dei prodotti designati da DOP o IGP, incluso il monitoraggio sull’uso legittimo e corretto delle relative denominazioni sul mercato, nel commercio elettronico e nei nomi di dominio, anche al fine di favorire la tutela dei corrispondenti  diritti  di  proprietà intellettuale.
Per la realizzazione di quanto sopra possono essere finanziate:
  a) iniziative volte a sviluppare azioni di valorizzazione e/o ad
incentivare lo scambio di conoscenze ed azioni di informazione dei
prodotti designati da DOP o IGP attraverso le seguenti attività:
   a.1) organizzazione e partecipazione a fiere, esposizioni e concorsi, per i prodotti agricoli e alimentari come da specifiche nel documento allegato;
   a.2) pubblicazioni destinate a sensibilizzare  il  grande pubblico in merito ai prodotti agricoli
   a.3) attività dimostrative,  azioni  di  informazione  e promozione dell’innovazione, nonché scambi interaziendali di breve durata e visite di aziende agricole
  b) iniziative volte a sostenere la formazione professionale e l’acquisizione di competenze, nonché progetti di ricerca e sviluppo aventi ad oggetto la produzione, la commercializzazione e/o la salvaguardia dei prodotti designati da DOP o IGP (di seguito, «iniziative di Lettera B»), attraverso le seguenti attività:
   b.1) formazione professionale e acquisizione di competenze
Riteniamo opportuno approfondire con attenzione la lettura del documento allegato.

CORSO ITS
A Cuneo la Fondazione Agroalimentare del Piemonte organizza il corso ITS di Tecnico esperto di Gestione Qualità e Trasformazione Ortofrutticola che, per la sua conoscenza del processo produttivo e della gestione qualitativa potrà essere inserito come operatore sia nelle industrie agroalimentari, agro-industriali, che nelle piccole medie imprese del settore.Per informazioni e iscrizioni al corso ITS, della durata di 1800 ore, che verrà avviato dopo l’approvazione e finanziamento della Regione Piemonte e del Ministero dell’Istruzione e Merito  della trasformazione ortofrutticola (https://www.agroalimentarepiemonte.it/offerta-formativa/diventero-tecnico-trasformazione-ortofrutticola/), oppure si può telefonare allo 0171.696147.

CERTIFICAZIONE DI PRODUZIONE SOSTENIBILE
L’agricoltura sostenibile è per l’Europa una priorità, sia per far fronte ai cambiamenti climatici sia per prevenire i problemi ambientali. I metodi sostenibili prevalenti (produzione integrata e produzione biologica) che l’azienda può utilizzare, devono però essere dimostrati affinché il valore aggiunto sia riconosciuto, anche in termini di reddito.
La certificazione della produzione sostenibile è, quindi, un elemento chiave per dimostrare l’impegno verso la protezione dell’ambiente, la conservazione delle risorse naturali e il benessere degli agricoltori e delle comunità locali. Per questo la certificazione dell’azienda agricola è sempre più necessaria e richiesta dal mercato per collocare il prodotto a prezzi competitivi.
L’Alsia organizza seminari per tecnici ed agricoltori sulla certificazione di “produzione sostenibile” dell’azienda agricola a partire da settembre in un ciclo di cinque seminari realizzato dall’Agenzia di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura e si svolgerà in modalità mista, in presenza e via web, per dare maggiore possibilità di partecipazione a consulenti fitosanitari, tecnici agricoli ed agricoltori qualificati, prioritariamente della Basilicata.
Con l’obiettivo di fornire uno strumento di approfondimento sui diversi sistemi di qualificazione e certificazione della “produzione integrata” e, più in generale, della “gestione sostenibile” dell’azienda agricola, l’ALSIA propone questo ciclo di seminari che si svolgerà in presenza, presso l’Azienda “Pantanello” dell’ALSIA, Metaponto (MT) e via web sul canale zoom dell’Agenzia. L’agricoltura sostenibile è per l’Europa una priorità, sia per far fronte ai cambiamenti climatici sia per prevenire i problemi ambientali. I metodi sostenibili prevalenti (produzione integrata e produzione biologica) che l’azienda può utilizzare, devono però essere dimostrati affinché il valore aggiunto sia riconosciuto, anche in termini di reddito.
La certificazione della produzione sostenibile è, quindi, un elemento chiave per dimostrare l’impegno verso la protezione dell’ambiente, la conservazione delle risorse naturali e il benessere degli agricoltori e delle comunità locali. Per questo la certificazione dell’azienda agricola è sempre più necessaria e richiesta dal mercato per collocare il prodotto a prezzi competitivi.
Questi gli appuntamenti che saranno pomeridiani, da tre ore ciascuno:
1) L’innovazione nella gestione Imprenditoriale dell’azienda agricola;
2) la produzione agroalimentare: dal metodo della produzione convenzionale al metodo della produzione integrata;
3) la produzione Agroalimentare: dal metodo di produzione convenzionale al metodo della produzione biologica;
4) la sicurezza alimentare e gli standard delle produzioni certificate nel settore agroalimentare;
5) le attese del mercato: produzioni “a marchio – private label” del cliente.
È previsto il riconoscimento dei crediti formativi per Dottori Agronomi e Forestali, Periti Agrari e Agrotecnici
Per partecipare bisogna effettuare l’iscrizione sul sito www.alsia.it Sezione “Eventi”.

ASSAGGIATORI DI OLIO DI OLIVA
Promocosenza Divisione Laboratorio
, azienda speciale della Camera di Commercio di Cosenza ha dato il via ad un corso di formazione per iscriversi nell’elenco regionale di II livello,  diretto all’ottenimento dell’attestato per l’iscrizione nell’Elenco dei Tecnici ed Esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini.
Il corso della durata di venti sedute di assaggio, con lo svolgimento previsto nei mesi di settembre/ottobre, è indirizzato a coloro che hanno già conseguito l’ attestato d’idoneità fisiologica all’assaggio degli oli di oliva vergini, come previsto dal Decreto M.I.P.A.A.F. 7 Ottobre 2021.
Gli interessati dovranno inoltrare le domande di iscrizione dovranno per via telematica entro il 14 luglio p.v., compilando il modulo al seguente link: https://forms.gle/oVEcNny3Zr98GjWE8 e, maggiori informazioni al sito https://www.cs.camcom.gov.it/it/content/service/corso-di-formazione-certificazione-ufficiale-n%C2%B0-20-sedute-assaggio

WEBINAR DI CONSULENZAAGRICOLA
Consulenzaagricola.it ha organizzato il webinar gratuito per trattare il Decreto Legge che iI Consiglio dei Ministri ha recentemente approvato che definisce i primi interventi per l’emergenza determinata dalle intense precipitazioni che hanno interessato il territorio dell’Emilia-Romagna, parte della Regione Marche e Toscana.
Il Provvedimento stanzia le prime risorse per far fronte all’emergenza, prevede la sospensione degli adempimenti fiscali ed amministrativi, nonché dei versamenti dei tributi e delle imposte per le famiglie e le imprese.
Con l’estensione dei territori per i quali viene dichiarato lo stato di emergenza, sono conseguentemente estese anche a tali aree alcune specifiche misure quali, ad esempio, la cassa integrazione, la sospensione del versamento delle rate di mutui, contributi previdenziali, ritenute, ecc.
per saperne di più al link : https://consulenzaagricola.it/eventi-futuri/19434-decreto-alluvioni-chiarimenti-operativi

LE SOCCIDE NEL SETTORE AVICUNICOLO
E’ il titolo del tema dell’incontro, gratuito, che si svolgerà Lunedì 15 Maggio, dalle ore 11:15 alle ore 12:30, presso la Sala Borsa delle Contrattazioni Avicunicole, Fiera di Forlì tenuto da due esperti del settore, Luciano Mattarelli e Vanni Fusconi, al fine di offrire una panoramica agli attori del settore sulle peculiarità di tale contratto, sugli aspetti a cui bisogna prestare attenzione e su come prevenire il rischio di riqualificazione del contratto di soccida e puntualmente ..
-Illustrazione delle caratteristiche peculiari del contratto di soccida;
-soccida monetizzata o ripartizione in natura;
-le differenze e le conseguenze sul piano fiscale-tributario;
-a cosa bisogna fare attenzione;
-come prevenire il rischio di riqualificazione del contratto di soccida e quali sono le conseguenze che ne derivano
Nel ricordare che con il contratto di soccida il soccidante ed il soccidario si associano per l’allevamento di un certo numero di animali al fine di dividerne gli accrescimenti e le utilità che ne derivano, ricordiamo che occorre iscriversi al link sotto riportato:
https://consulenzaagricola.it/eventi-futuri/19127-le-soccide-nel-settore-avicunicolo

UNIONE PROFESSIONISTI
AutoCAD è il software leader nel settore della modellazione 2D e 3D utilizzato da professionisti di tutto il mondo, principalmente in ambito ingegneristico, architettonico e di design per creare disegni e modelli di alta qualità. Con il corso online di AutoCAD avrai la possibilità di apprendere tutte le più importanti funzionalità del software, da quelle basilari fino alle più avanzate, consentendoti di acquisire valide competenze nell’uso del software.
Il corso è accreditato presso:  CNPA 15 cfp
al prezzo scontato di € 79,00 + iva anziché € 199,00 + iva.L’offerta è valida fino alle 23:59 di Venerdì 17 Marzo 2023!
Iscriviti direttamente in questa pagina (clicca qui)

CONCORSO ENOLOGICO
Il Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste indice ed organizza il 7° Concorso Enologico denominato “Istituti Agrari d’Italia”, in conformità al regolamento allegato al presente Decreto, con la collaborazione del Ministero dell’Istruzione e del Merito ed avvalendosi del contributo tecnico del Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria (CREA) – Centro di Ricerca Viticoltura ed Enologia…………………………………..(leggi l’allegato) …………
Fonte Misaf

CORSI DI FORMAZIONE/AGGIORNAMENTO
Si terrà, come da locandina allegata il corso sul tema “Perito, istruttore e Delegato Tecnico – Formazione in aula dal 19 gennaio al 17 febbraio 2023” che fornirà gli strumenti e le metodologie per la gestione delle problematiche inerenti il Demanio civico e i territori privatizzati su cui insistono i diritti di uso civico ed è finalizzato ad assicurare ai partecipanti i requisiti di competenza richiesti dal Regolam. R. Lazio 06/03/2018, n. 9 per l’iscrizione nel relativo Albo..
Le riforme giuridico-organizzative che stanno interessando le PPAA sono sempre più caratterizzate dall’introduzione di logiche manageriali ispirate a principi di efficienza e di efficacia che impongono agli amministratori pubblici specifiche competenze di tipo organizzativo, gestionale e giuridico. La figura del Perito Demaniale, che si inserisce in questa nuova tendenza, è figura sensibile nell’area di riferimento perché rappresenta un anello di congiunzione tra Pubblica Amministrazione e collettività per tutte le tematiche tecniche e procedurali poste dalla Legge n. 1766/1927.
https://ltshop.legislazionetecnica.it/dett_iniziativa.asp?id_iniziativa=1910&cod_prov=2661&emid=MTc5MDExOzE0NTE4O2EuYWxlYmFyZGlAbGliZXJvLml0

CORSO Auditor BIO
L ’Agenzia Formativa Valori Aziendali di Firenze, accreditata dalla Regione Toscana e certificata ISO 9001 per la Formazione in Aula e per la Formazione a distanza organizza il corso “Auditor BIO”, per l’acquisizione dei requisiti minimi da parte del personale degli Organismi di Controllo per la certificazione BIO.
Il corso, che è alla quinta edizione, nelle edizioni precedenti sono stati qualificati 72 professionisti di cui l’80% ha già un contratto con un Organismo di controllo.
 Il corso, si svolgerà in diretta streaming, inizierà il 12 Ottobre  e terminerà il 17 novembre.
Il webinar di presentazione si terrà il 4 ottobre – al quale si consiglia di partecipare – per iscriversi utilizzare il link presente nella brochure allegata.
Il costo riservato agli Associati As.Per.A. e ai nostri affezionati Lettori sarà lo stesso riservato agli studenti, cioè scontato del 20% (680 € +IVA)

RIFORMA DEGLI ISTITUTI TECNICI SUPERIORI
E’ stata pubblicata in GU la Legge n. 99/2022 avente per oggetto “Istituzione del Sistema terziario di istruzione tecnologica superiore” che, in vigore dal 27 luglio, potrà contribuire alla formazione nelle competenze tecnologiche e tecnico-professionali in vari settori tra i quali anche quello agrario.
Il documento è stato inviato agli Associati

AsPerA

Leave a Reply

Your email address will not be published.